ROMA – Apple ha scelto Jeff Williams come successore di Jonathan (Jony) Ive, il designer superstar che ha creato gli iconici iMac, iPhone, iPod e iPad e che dopo 30 anni se ne è andato per fondare una sua azienda, LoveFrom. Williams dal 2015 è stato il Chief Operating Officer di Apple ed è anche stato a lungo considerato un possibile futuro Ceo.

Lo aspetterà un compito difficilissimo: sostituire un genio del design, l’uomo che per 20 anni ha affiancato Steve Jobs nella creazione di prodotti che hanno rivoluzionato la tecnologia e il modo di vivere di miliardi di persone. Il design è stato sempre centrale, non meno importante dell’innovazione tecnologica, nella creazione dei nuovi prodotti e dei progetti di Apple. Mai prima d’ora la creazione del prodotto principale è stata gestita direttamente da qualcuno che è salito attraverso i ranghi operativi, un dominio fisso di pianificazione, approvvigionamento e logistica.

Williams è un executive con caratteristiche più operative piuttosto che un creativo. In questo somiglia al suo capo, il ceo di Apple Tim Cook, una figura di manager più gestionale rispetto al geniale predecessore Jobs. Insomma, Williams sta a Ive, come Cook sta a Jobs.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica



Source link