Saranno 23,8 milioni gli italiani in viaggio ad agosto, almeno per un solo giorno di vacanza, in aumento rispetto allo scorso anno dopo le flessioni fatte registrare a giugno e luglio. Ma a salire è anche la spesa media destinata al ‘riposto’: 779 euro per persona in aumento del 5% rispetto allo scorso anno. E’ quanto emerge da una analisi Coldiretti/Ixè divulgata nel primo giorno da bollino nero dell’estate in cui è previsto il maggior esodo sulle strade per la partenza delle vacanze segnate dal maltempo e dallo sciopero dei casellanti sulle autostrade.

Due eventi che non scalfiscono il desiderio di evasione degli italiani: più di 4 italiani su 10 infatti non sono preoccupati dal rischio di code e partiranno comunque anche perché spesso possono godere solo di periodi limitati e prestabiliti di ferie, che costringono a sfruttare al massimo i giorni a disposizione. Quest’anno peraltro – continua la Coldiretti – si rafforza l’abitudine tutta nazionale a concentrare le partenze nel mese di agosto che è di gran lunga il più gettonato dell’estate.

Ben l’86% degli italiani in viaggio, comunque, si legge nel Rapporto, resterà in Italia anche se quest’anno si è registrata una leggera ripresa tra le destinazioni dell’Africa proprio in Paesi come la Tunisia e l’Egitto in grande sofferenza negli anni scorsi.

Quest’estate parte in vacanza con il proprio animale quasi 1 italiano su cinque (19%) grazie ad una accresciuta cultura dell’ospitalità “pet friendly” lungo tutta la Penisola dalla quale si evidenzia che appena una minoranza del 13% rinuncia perché non è possibile accogliere nella struttura di permanenza cani e gatti ma anche uccelli conigli, tartarughe e pesci.

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo VerdelliABBONATI A REPUBBLICA



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml