MILANO – Faccia a faccia a Palazzo Chigi tra le molte associazioni che rappresentano i risparmiatori azzerati dai crac delle banche (dalle Venete a Etruria e via dicendo) e il governo: presenti all’incontro il premier Giuseppe Conte, i ministri Giovanni Tria e Riccardo Fraccaro, i sottosegretari Alessio Villarosa (M5S) e Massimo Bitonci (Lega).

Tocca a Conte il ruolo di mediare tra le posizioni dell’esecutivo. La via scelta dal Tesoro è quella del “doppio binario”, concordata con Bruxelles per evitare una procedura d’infrazione e modificare la legge di Bilancio che prevede sostanzialmente rimborsi per tutti. Invece la platea, di circa 200mila persone, si sdoppierebbe con ristori diretti ai risparmiatori con un Isee entro i 35.000 euro e un patrimonio mobiliare non superiore a 100.000 euro, e il via libera condizionato a una sorta di controllo arbitrale per gli altri. Il Mef ha fatto sapere nei giorni scorsi che – con questi parametri – grossomodo il 90 per cento dei risparmiatori accederebbe al rimborso diretto.

Rep

Il fronte delle associazioni, 13, è però diviso tra l’ala più radicale che spinge per la linea dura, e non è disposta ad accettare soluzioni che riaprano le porte a forme di arbitrato, a meno di garanzie precise, e l’ala più dialogante che è pronta a collaborare pur di fare partire i rimborsi, di fronte alla prospettiva di una procedura d’infrazione da parte dell’Unione europea. Ai primi ha continuato a guardare Luigi Di Maio, che anche stamattina ha tuonato: “Tutto quello che si farà per i truffati delle banche deve avere il loro assenso, altrimenti non si va da nessuna parte, quindi l’unica linea che può passare è quella dettata dagli stessi truffati, non passa nè la mia nè quella di un altro altrimenti è inutile che facciamo i rimborsi”. A margine del Vinitaly, il vicepremier ha aggiunto: “Se li portiamo davanti ad un arbitrato ci vorranno mesi e mesi per fargli avere i soldi. Io non voglio portarli davanti ad un arbitrato”.

Rep

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml