MILANO – Campari scatta repentinamente in borsa dove passa anche in una fase di volatilità a +5%, a quota 8,88 euro, dopo i conti semestrali che hanno evidenziato un aumento del 9% delle vendite nette a 848,2 milioni in virtù di “una performance organica molto positiva, guidata dal continuo miglioramento del mix delle vendite grazie alle principali combinazioni di prodotto e mercato a elevata marginalita”, con un recupero dei mercati emergentì.

I profitti netti rettificati, inoltre, sono aumentati dell’11,8% a 116,7 milioni.

SEGUI IL TITOLO IN BORSA

A sostenere l’andamento del titolo anche le previsioni sul resto del 2019: la società ha precisato che l’andamento positivo del business continuerà durante la seconda parte dell’anno, con aspettative di volatilità nei mercati emergenti, nel loro periodo di picco stagionale”. Inoltre, “la crescita organica del risultato operativo (ebit) a valore è prevista continuare in modo sostenuto mentre l’utile netto godrà di rettifiche nette positive per 14 milioni”.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml