ROMA – Tra tanti successi, un flop. Chiuderà a novembre Google Bulletin, l’app di notizie locali che riguardano un quartiere, una comunità, una città o un paese. Un software studiato per incentivare il cosiddetto citizen journalism, vale a dire il giornalismo partecipato dagli utenti. Grazie alle funzioni di geolocalizzazione dell’app, gli abitanti di una certa area potevano leggere le notizie locali importanti che rischiavano di non avere visibilità a livello più ampio o anche contribuirne alla scrittura.

Google aveva lanciato l’app a gennaio 2018 come programma pilota per un numero limitato di utenti negli Stati Uniti, una mail del team di Bulletin ora ne annuncia la chiusura senza dare tante spiegazioni. L’azienda di Mountain View Google suggerisce di continuare a pubblicare gli articoli sulla sua piattaforma di blog, ovvero Blogger, che però non ha le funzioni di localizzazione che erano la peculiarità dell’applicazione. E’ un’altra app che si aggiunge al ‘cimitero’ di Google che di recente ha annunciato la chiusura di Hire, l’applicazione rivale di LinkedIn, il social network Google Plus e InBox, l’app per la posta.


“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA



Source link