La Terra come non l’abbiamo vai vista. Il lancio è fissato per il 22 marzo dalla base di Kourou, nella Guyana francese: Prisma è il satellite tutto italiano che aprirà la strada a un nuovo modo di osservare la Terra. Monitorerà l’inquinamento, i cambiamenti ambientali e supporterà la gestione delle risorse naturali e delle emergenze. La tecnologia di cui è dotato Prisma permette, infatti, di vedere più dell’occhio umano e di riconoscere non solo le forme degli oggetti ma anche quali elementi chimici contengono. E’ l’unico nel suo genere. A Prisma e alle sue caratteristiche è dedicato il servizio di copertina di RLab, inserto di Repubblica in edicola con il quotidiano mercoledì 20 marzo. Ecco gli altri servizi.
Groenlandia, ora il problema è la pioggia. Secondo un nuovo studio (che vede come co-autore il nostro collaboratore Marco Tedesco), la pioggia è sempre più frequente in Groenlandia e accelera lo scioglimento della calotta glaciale. Le molecole dell’acqua rendono la superficie nevosa più scura e fanno perdere al manto bianco la forza per difendersi dai raggi del sole. Che così agiscono facendo fondere i ghiacciai.
Il cervello femminile? Non esiste. Intervista alla neuroscienziata britannica Gina Rippon autrice di “The Gendered Brain” (Penguin). La Rippon smonta secoli di pregiudizi e di ricerche che, secondo lei, erroneamente hanno finito per confermare quei pregiudizi: non c’è alcun elemento scientifico per dire che i cervelli di uomini e donne sono diversi.
La smart city in scatola. Gli studenti di un istituto di Sassuolo, in provincia di Modena, hanno replicato una città in scala e programmato le funzioni con sensori e Led per renderla “intelligente”.  E’ una delle 50 iniziative di “Un pozzo di scienza”, progetto di educazione ambientale.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica



Source link