MILANO-  Continua a crescere il numero di viaggiatori che scelgono l’Europa come partenza per le proprie crociere. E’ quanto mettono in evidenza i numeri di Eurostat secondo cui nel 2017 sono stati 7 milioni i passaggeri salpati dai porti Ue, un dato che sorpassa il primato precedente del 2012, quando era stato raggiunto il picco di 6,9 milioni di viaggiatori.

Con 1,9 milioni di passeggeri, il Belpaese raccoglie la fetta più consistente delle partenze dai porti Ue (27%) e si mantiene la meta più ambita, seguita dalla Spagna (1,5 milioni di passeggeri, il 21%), dalla Germania (1,1 milioni di passeggeri, 16%), Regno Unito (1 milione, 14%) e Belgio (0,5 milioni, 7%). Guardando invece ai singoli porti è lo scalo britannico di Southampton a registrare il maggior numero di passeggeri di crociere in partenza (832 mila), seguito da Barcellona (721 mila).

Per quanto riguarda i porti italiani, quello con il maggior numero di crocieristi in partenza è Civitavecchia (369 mila), seguito da Savona (299 mila) e Napoli (170 mila). 

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo VerdelliABBONATI A REPUBBLICA



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml