MILANO – A metà giugno Deutsche Bank e la svizzera Ubs avrebbero avviato delle trattative per formare una alleanza per operazioni di investment-banking. Lo scrive il Wall Street Journal spieganco che i colloqui si sono svolti ma l’accordo non è mai stato raggiunto perchè le parti non sono riuscite a risolverealcune questioni, compreso come strutturare e allocare capitale in una qualsiasi operazione congiunta. Le due banche hanno pensato di esplorare una fusione per anni e nel corso del tempo i colloqui sono stati aperti e chiusi ma mai completamente archiviati.

Ai colloqui di metà giugno hanno partecipato i capi finanziari dei due colossi, alti dirigenti del settore investment-banking e consulenti. I manager, secondo il Wsj, hanno discusso i modi per scambiare alcune operazioni e intrecciare parte delle loro attività di investment bank ma mantenendo le capogruppo separate. L’esplorazione alla fine è naufragata: una profonda cooperazione senza fusione è infatti rara nel mondo bancario.

 

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo VerdelliABBONATI A REPUBBLICA



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml