MILANO – La maxi-multa da 5 miliardi di euro ha sì depresso l’utile di Facebook, arrivando per altro nel mezzo di una stretta Antitrust su tutto il settore tecnologico americano, ma in fin dei conti i risultati finanziari del trimestre sono stati migliori delle attese e così il social network può tirare il fiato a Wall Street.

Facebook ha archiviato il secondo trimestre dell’anno con un utile netto in calo del 50% a 2,6 miliardi di dollari, per la maxi multa infertagli dalla Federal Trade Commission statunitense. Il social network aveva già stanziato 3 miliardi in previsione della multa nel primo trimestre e ha annunciato che si aspettava un importo totale fino a 5 miliardi. Il gruppo ha registrato un fatturato di 16,7 miliardi nel trimestre, superando le aspettative degli analisti. Il titolo è salito del 3,34% nel commercio elettronico dopo la chiusura di Wall Street.

Sempre nel secondo periodo dell’anno, gli utenti utili mensili sono saliti dell’8% a 2,41 miliardi. Hanno segnato un aumento dell’8% anche quelli giornalieri a 1,59 miliardi. “Abbiamo avuto un trimestre solido e le nostre attività e la nostra comunità continuano a crescere”, il commento.

Stiamo investendo per maggiori tutele della privacy per tutti e nell’offrire nuove esperienze a chi usa i nostri servizi”, ha detto Mark Zuckerberg a commento dei conti. L’amministratore delegato di Facebook rivolgendosi ai dipendenti ha parlato di  “un nuovo capitolo” per la società con il patteggiamento con la Federal Trade Commission sulla privacy.

Sempre dalla Ftc, però, si profila un nuovo fronte: la commissione Antitrust ha aperto una nuova indagine su Menlo Park, proprio nel giorno del patteggiamento, sempre con la Ftc, della disputa sulle violazioni della privacy. L’inchiesta è separata da quella avviata dal Dipartimento di Giustizia sulle maggiori aziende tecnologiche americane. La Ftc e il Dipartimento di Giustizia di dividono le responsabilità Antitrust, e in giugno il Dipartimento di Giustizia ha dato alla Ftc la giurisdizione su Facebook.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml