Dalle ore 12 circa sono in tantissimi a registrare il rallentamento, o in alcuni casi il vero e proprio blocco, dei principali social. Secondo il sito DownDetector, che monitora le segnalazioni degli utenti nel mondo, il guasto – localizzato inizialmente tra Stati Uniti ed Europa – si è poi concentrato soprattutto in Europa e nel sud-est asiatico, in particolare in Malesia.

Giù dunque Facebook e Instagram e giù anche la app di messaggistica che registra il maggior numero di disservizi in Italia, con picchi su Roma, Milano e Palermo e in Europa, tra Londra e Rotterdam. 

Il down arriva a un mese esatto dal blocco più lungo della storia dei social che per oltre quattordici ore tenne il mondo offline. Come è ormai prassi in questi casi, sono in tanti a riversarsi su Twitter dove #facebookdown, #instagramdown e #whatsappdown sono diventati rapidamente trendig topic. 


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica





Source link