MILANO – Fca è in cerca di un partner? Dopo che nelle ultime settimane si sono rincorse voci di un accordo con i francesi di Psa (Peugeot) il Financial Times spiega che l’input vero un’intesa arriverebbe direttamente dal presidente del gruppo John Elkann. Secondo il quotidiano londinese Elkann avrebbe avuto contatti non solo con Psa ma anche con case automobilistiche sud coreane e cinesi. L’obiettivo sarebbe quello di ridurre la quota della famiglia Agnelli nel gruppo automobilistico.

Dietro alla “spinta” di Elkann ci sarebbero considerazioni di mercato e in particolare da un lato il rallentamento del mercato cinese dall’altro la necessità di fronteggiare con maggiore forza le sfide tecnologiche che stanno attraversando il settore.

Alcuni giorni fa il Wall Street Journal aveva però raccontato una versione differente dei fatti. Sarebbe infatti stato il gruppo francese in passato a “corteggiare” la società guidata da Mike Manley ma le nozze non sarebbero andate in porto proprio per il no della famiglia Agnelli e per questo nessuna trattativa sarebbe in corso per una partnership.

Al salone dell’auto di Ginevra, Psa e Fca avevano invece mostrato qualche segnale di apertura: “Il futuro di Fca è indipendente ma siamo aperti a valutare opportunità se ci danno la possibilità di crescere”, aveva detto Manley. Sulla stessa lunghezza d’onda il numero  uno di Psa Carlos Tavares per il quale “se si guadagnano soldi, si può rimanere padroni del proprio destino. E si può sognare qualsiasi cosa”.
 

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml