MILANO – Cnh Industrial – società controllata da Exor, la holding della famiglia Agnelli – starebbe valutando lo spin off di Iveco, la società specializzata nella produzione di veicoli industriali e autobus, controllata al 100%. L’operazione – secondo l’agenzia Ansa che cita fonti in ambienti finanziari – potrebbe essere annunciata nel Capital Markets Day che si terrà alla Borsa di New York martedì prossimo.  

L’ipotesi di separare il business delle macchine agricole di Case New Holland e quello dei camion e autobus di Iveco per incrementare il valore del gruppo è sul tavolo di Cnh Industrial da molto tempo. Ne aveva parlato a febbraio del 2018 l’ex ceo Richard Tobin che aveva sottolineato l’esigenza di rafforzare, prima di un eventuale spin off, il bilancio della società. “Se si vuole ottenere un valore pieno, bisogna separare i due business. Non sto dicendo che lo faremo ma non bisogna essere dei geni per vedere che il business delle macchine agricole verrebbe valutato sulla base di multipli più alti”, aveva spiegato Tobin.

Iveco, che ha lanciato a luglio il nuovo veicolo pesante S-Way con l’obiettivo di riconquistare quote di mercato nel segmento, ha realizzato un fatturato di circa 11 miliardi di dollari nel 2018.
Cnh è un gruppo industriale italo-americano che opera nel settore che viene definito dei capital goods; attraverso vari marchi progetta, produce e commercializza macchine per l’agricoltura, le costruzuioni, veicoli industrial, autobus e mezzi speciali. Ha sede legale in Olanda e fiscale a Londra ed è quotato sia al New York Stock Excahnge e a Piazza Affari.

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo VerdelliABBONATI A REPUBBLICA



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml