Google decapita gli smartphone Huawei. Già nelle prossime ore tutti i telefoni sfornati dal colosso cinese potrebbero perdere accesso agli aggiornamenti del sistema operativo Android, mentre sui successivi prodotti venduti al di fuori dalla Cina scomparirebbero applicazioni e servizi ormai diventati indispensabili come Gmail e Play Store, il negozio digitale firmato da Mountain View.

Lo rivela in esclusiva Reuters che avrebbe ricevuto la soffiata da una fonte ben informata, interna alla compagnia californiana: indiscrezione confermata dal colosse di Mountain View. Una decisione che potrebbe definitivamente segnare la caduta di Huawei dall’olimpo mondiale degli smartphone.

La decisione fa seguito a un braccio di ferro che va avanti da mesi. Il colosso Huawei, all’avanguardia nello sviluppo delle nuove reti di comunicazione mobili 5G, è infatti diventato il simbolo della sfida tecnologica tra Washington e Pechino. Giovedì scorso l’ultima bordata: gli Stati Uniti hanno inserito l’azienda nella lista nera delle entità commerciali.

Una mossa annunciata dal ministro del Commercio statunitense, Wilbur Ross, e diretta ad “impedire che la tecnologia americana venga utilizzata da entità straniere in un modo tale da minare la sicurezza nazionale o gli interessi di politica estera”. Si sapeva che la misura avrebbe reso più difficile per Huawei comprare parti e componenti dalle società a stelle e strisce.

Nessuno, però, si aspettava un colpo di scena immediato di tale portata. Huawei vedrebbe di gran lunga limitati i servizi che sarebbe in grado di offrire ai propri utenti e potrebbe continuare ad utilizzare solo la versione Aosp di Android, quella quindi con licenza open-source.

In realtà, sembra che dal colosso cinese abbiano da tempo pensato a un’eventualità del genere. Da un anno si vocifera che il colosso stia lavorando a un proprio sistema operativo capace di fare concorrenza tanto ad Android che a iOS. Ma al momento il software sarebbe ancora troppo immaturo.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica



Source link