MILANO – Dopo solo 18 mesi al vertice, l’amministratore delegato del gruppo bancario britannico Hsbc, John Flint, si è dimesso. Il manager – specifica la banca con una nota – “resta a disposizione per assistere l’istituto nella transizione” in questa difficile fase internazionale. John Flint, 51 anni, ha passato tre decenni in Hsbc. Flint ha dichiarato di ritenere che questo sia un “buon momento per un cambiamento, per me e per la banca”.

Noel Quinn, numero uno della divisione banca commerciale di Hsbc, è stato nominato amministratore delegato ad interim, in attesa che l’istituto trovi un nuovo ceo. La sua ricerca avverrà sia all’interno della banca che fuori.

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo VerdelliABBONATI A REPUBBLICA



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml