MILANO – Huawei, il colosso cinese delle telecomunicazioni, ha registrato un fatturato in rialzo del 23,2% nel primo semestre, a dispetto della messa al bando da parte degli Stati Uniti che accusano il gigante cinese di spionaggio. Nel periodo gennaio-giugno il fatturato di Huawei è stato di 401,3 miliardi di yuan (52,3 miliardi di euro). Lo ha comunicato il presidente del gruppo cinese Liang Hua, durante una conferenza stampa internazionale.

 “Viste le basi poste nella prima metà dell’anno, continuiamo a vedere una crescita anche dopo l’inserimento nell”entity list'”, ha spiegato. “Questo – ha aggiunto – non vuol dire che non vediamo difficoltà di fronte a noi. Le vediamo e potrebbero influenzare il ritmo della nostra crescita nel breve termine”. Al tempo stesso Huawei continuerà a investire “come previsto” a partire dai circa 17,5 miliardi di dollari in ricerca e sviluppo. “Supereremo queste sfide e siamo fiduciosi che Huawei entrerà una nuova fase di crescita dopo che il peggio è alle nostre spalle”, ha concluso Liang.

Dalla sede milanese di Huawei ha parlato il presidente di Huawei Italia, Luigi De Vecchis. In particolare si è soffermato sul tema 5g: “Ci sara’ bisogno di talmente tanto spazio che il governo sara’ costretto a liberare altre frequenze per rispondere a esigenze applicative che nasceranno”. Il manager ha parlato anche delle conseguenze per il gruppo degli accordi di condivisione della rete che varie telco stanno sottoscrivendo: “Aumentera’ la competizione fra noi vendor”, ha sottolineato, spiegando che pero’ portera’ anche vantaggi. De Vecchis ha poi parlato sul tema Golden Power: “C’è stata una risposta d’emotività legata ai rapporti con gli Usa. l governo italiano non può dipendere da pressioni di questo tipo perchè è in gioco lo sviluppo tecnologico. Ogni ritardo avrà un grosso impatto sulla trasformazione di questo Paese”, ha aggiunto.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml