Pacchi spediti e mai arrivati a destinazione. Il corriere che avrebbe dovuto consegnarli infatti è sull’orlo del fallimento. È la storia di Sgt, che a fine marzo ha però chiesto un concordato al tribunale di Milano per continuare la propria attività a fronte di una consistente riduzione della forza lavoro.

In attesa che il tribunale decida, però, ci sarebbero dei pacchi da consegnare ai privati e alle aziende che li hanno acquistati. Federconsumatori ha parlato di attese che, in alcuni casi, ammontano a mesi. Per evitare ulteriori disservizi l’associazione ha consigliato a tutti di verificare che i siti di e-commerce che utilizzano non si affidino al corriere Sgt per le proprie spedizioni. “A tal proposito – continua Federconsumatori – abbiamo inviato una segnalazione all’Agcom affinché disponga che i siti e-commerce non si avvalgano dei servizi della società inadempiente e solleciti l’azienda a consegnare i pacchi in giacenza”. Ma anche su TrustPilot le recensioni infuriate di consumatori si contano a decine.

Ma cosa può fare il consumatore in attesa che gli venga spedito il pacco? Chi ha acquistato da un professionista – spiega il nostro esperto Domenico Romito di Avvocati dei consumatori – è tutelato e ha diritto o al rimborso o a una nuova spedizione. “Sarà poi la società di e-commerce a rivalersi sul corriere” continua Romito. Va molto peggio ai privati, ad esempio le famiglie che spediscono pacchi ai figli fuori città per studi: “Se la spedizione era assicurata nessun problema, basterà attivare la polizza. Altrimenti sarà molto difficile reperire il proprio pacco e, se la società dovesse fallire, ancora più complicato sarà il rimborso” conclude l’esperto.

La situazione di Sgt, spiega il sito Rassegna Sindacale, non ha nulla a che fare con la crisi né con la mancanza di commesse. Anzi: i lavoratori parlano di magazzini strapieni e di centinaia di consegne al giorno. L’azienda ha “ereditato” una montagna di debiti da Sogetras, società di trasporto valori e corrispondenza di cui Sgt era un ramo. Da quando è nata, la nuova società ha sempre avuto diversi clienti e un buon flusso di spedizioni, ma il fardello era troppo pesante per consentirle di proseguire. Nelle prossime settimane sapremo se Sgt continuerà a vivere o chiuderà i battenti.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml