MILANO – Soltanto pochi giorni fa il presidente delle banche, Antonio Patuelli, rivendicava ancora una volta il lavoro fatto dagli istituti di credito sulla pulizia di bilancio dalle sofferenze, che un campanello d’allarme suona per il prossimo futuro. Arriva proprio dal rapporto annuale di Abi e Cerved, secondo il quale migliora la qualità del credito dell’industria e delle pmi ma il rallentamento dell’economia porterà alla ripresa dei flussi di sofferenze.

Uno scenario, quello disegnato dagli esperti del credito, nel quale si accentua una ‘polarizzazione’ fra aziende in salute, spesso orientate all’export e in grado di spuntare buone condizioni e credito dalle banche, e altre con maggiori difficoltà. Secondo il rapporto “mentre l’industria sembra convergere verso i tassi pre-crisi, proseguendo una discesa cominciata nel 2014, i flussi di nuove sofferenze nelle costruzioni e nei servizi si mantengono su livelli ancora elevati”. A fine 2018, il tasso di ingresso in sofferenza nell’industria si è attestato all’1,9% (era il 2,2%), vicino ai livelli del 2008 (1,8%) in particolare per le piccole e medie imprese, che li hanno addirittura superati (1,4% e 1% contro 1,5% e 1,2%).

Il rapporto prevede così “che i flussi di nuove sofferenze riprendano a crescere già nei prossimi mesi per le imprese medio-grandi mentre tra le micro e le piccole questo accadrà nel 2020, per poi riprendere il calo nel 2021 anche se a ritmi piuttosto contenuti (2,6% per le micro e 2,4% per le piccole imprese). Si prevede che nel 2021 i tassi di ingresso in sofferenza restino superiori a quelli pre-crisi in tutte le fasce dimensionali di impresa”.

Quanto ai settori, si prevede che nel prossimo biennio i tassi di ingresso in sofferenza tenderanno a convergere per effetto di un miglioramento nelle costruzioni (dal 4% del 2018 al 3,2% del 2021) e di un arresto, o peggioramento, nell’agricoltura (2,0% nel 2021), nell’industria (2,0% nel 2021) e nei servizi (2,4% nel 2021)”.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml