MILANO – Ricaricare il conto corrente anche alla cassa del supermercato, utilizzando i contanti contanti.

E’ questa l’idea italo-tedesca che nasce da Hype, una banca ‘leggera’ che funziona attraverso un conto, una carta e una app per smartphone, e si attiva in pochi minuti a distanza. Nata nel 2015, Hype ha superato i 700 mila clienti e cresce al ritmo di oltre 2.000 nuovi al giorno. Prevede due versioni di conto, una gratutita di base sulla quale si possono depositare fino a 2.500 euro (buona per le spese quotidiane) e una plus che sale fino a un limite di 50mila euro e consente – tra le altre cose – anche l’addebito delle utenze. Abbinata al conto c’è una carta di pagamento che consente prelievi gratuiti.

Ora Hype lancia un nuovo servizio, grazie all’alleanza con Viacash che è una infrastruttura di pagamento indipendente che consente prelievi e depositi alla cassa del supermercato tramite un codice a barre: la ricarica del conto potrà avvenire anche tramite contanti, alla cassa del supermercato.

Questa nuova modalità per rimpolpare il proprio deposito su Hype si aggiunge alla ricarica tramite bonifico, carta di credito e accredito diretto dello stipendio e, spiega la società, “va incontro alla richiesta dei numerosi clienti che utilizzano Hype, anche come conto primario”. La fase di test partirà dai 126 punti vendita della Pam (Pam, Pam Superstores e Panorama), dove è già presente viacash dai tempi del suo sbarco in Italia. Poi Hype prevede di estendere la rete sia nella grande distribuzione, che in altri settori.

“Questo è per noi un ulteriore importante passo nella concretizzazione di una strategia: offrire una soluzione per la gestione quotidiana del denaro a 360 gradi – il commento di Antonio Valitutti, direttore generale di Hype, in occasione del lancio del nuovo servizio – Osservando la nostra customer base notiamo con grande attenzione i rapidi cambiamenti di abitudine delle persone nella gestione del denaro. E’ un dato di fatto che l’utilizzo del contante resta altissimo e con questa soluzione di ricarica in contanti sappiamo di rispondere in modo estremamente semplice e comodo ad un’esigenza reale”.

Flavio de Laurentis, che guida viacash in Italia, aggiunge: “La nostra infrastruttura risponde a moltissime esigenze di pagamento ed erogazione di denaro contante, come dimostra il successo che abbiamo registrato in Germania, Austria e in Svizzera. Per l’espansione in Italia cerchiamo partner che sappiano cogliere il livello di innovazione e semplicità che il nostro sistema porta in un operazioni classiche come quelle dei depositi e prelievi in contante. Per questo abbiamo partecipato a degli incontri della community del Fintech District e lì abbiamo incontrato Hype che da subito ci è parso il partner ideale”.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml