MILANO – Un altro giorno di Borsa da festeggiare per Saudi Aramco, il gigante del petrolio saudita che è appena sbarcato in Borsa: con le azioni balzate di un altro 10% in avvio al secondo giorno di quotazione alla borsa di Riyadh, si infrangono nuovi record.

Il valore di mercato si traduce infatti nell’ambìto obiettivo di valutazione del principe ereditario saudita Mohammed Bin Salman di 2 mila miliardi di dollari.

In apertura di negoziazioni, infatti il prezzo delle azioni del colosso petrolifero sul mercato tadawul in Arabia Saudita è aumentato del 10% toccando un massimo di 38,7 riyal (10,32 dollari) per una valutazione complessiva della società appunto di 2mila miliardi di dollari.

Ieri lo sbarco in Borsa della più grande Ipo di sempre si era chiuso con un progresso del 10%, al limite posto dalla Bora Saudita, a 35,20 riyal dai 32 del debutto.

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo VerdelliABBONATI A REPUBBLICA



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml