MILANO – Ore 11.20 Il terremoto che ha investito il governo italiano, con il vice premier Matteo Salvini che ha aperto la crisi chiedendo di andare subito al voto, torna a surriscaldare lo spread. Il differenziale tra Btp e Bund, schizzato già ieri di oltre 10 punti, oggi continua la sua crescita e in mattinata schizza a 237 punti con il rendimento del titolo decennale italiano all’1,79%. In deciso rialzo anche i tassi dei Bot annuali messi all’asta oggi. Il Tesoro ha collocato 6,5 miliardi di titoli con rendimento allo 0,107%, in aumento di 17 centesimi rispetto all’asta del mese precedente.

L'andamento dello spread negli ultimi due mesi

L’andamento dello spread negli ultimi due mesi

Le ripercussioni si vedono anche a Piazza Affari, dove il Ftse Mib cede il 2,21% appesantita da tutta il settore bancario. Meno pesanti i rossi delle altre Borse europee: Francoforte cede lo 0,59% e Parigi lo 0,63%. Londra perde lo 0,17%. Sulla piazza britannica si fa sentire anche il dato molto deludente del Pil nel secondo trimestre, calato dello 0,2%, facendo segnare il risultato peggiore dal 2012.

In una seduta complessivamente mista per i listini asiatici, Tokyo ha invece chiuso in rialzo dello 0,44% forte anche dei buoni dati sulla crescita, con il Pil che nel secondo trimestre è cresciuto dello 0,4%, ben al di sopra del +0,1% atteso.

Sul fronte delle valute l’euro passa di mano in mattinata a 1,1197 dollari e  118,62 yen. Lo yuan è stabile a 7,0816 sul dollaro. Tra i dati macroeconomici, in mattinata l’Istat diffonderà i dati sulla bilancia commerciale a giugno e la lettura definitiva sull’inflazione a luglio.

Dal lato delle commodities,andamento misto per le quotazoni del petrolio. Il Wti con consegna a settembre viene scambiato a 52,61 dollari al barile, in rialzo di 7 cent. Cede invece 4 cent il Brent: il contratto con consegna ad ottobre è scambiato a 57,34 dollari al barile.

 

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo VerdelliABBONATI A REPUBBLICA



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml