MILANO – Si sono chiusi i primi due bandi per le assunzioni alla Camera e, verrebbe da dire storpiando il motto, è stato un vero e proprio assalto alla dirigenza. Sul piatto c’erano infatti due prospettive di carriera: per trenta posti di Consigliere parlamentare della professionalità generale e per altri otto posti come Consigliere parlamentare della professionalità tecnica con specializzazione informatica. Si trattava dei primi due bandi di una infornata di assunzioni che dovrebbe raggiungere le 300 unità nei prossimi mesi.

Niente male, comunque, come antipasto: in tutto dunque 38 posizioni da dirigente con uno stipendio medio di 65mila euro lordi e tanti benefit. Cifra che però si moltiplica nel giro di pochi anni.

E infatti la risposta è stata altissima. La stessa Camera ha fatto sapere che – alla scadenza di venerdì 13 settembre – erano arrivate

rispettivamente 14.535 domande per il primo concorso e 1.293 domande per il secondo concorso.

CALCOLA IL TUO STIPENDIO GIUSTO

Ultima chiamata per un altro pezzetto di assunzioni: “Il prossimo venerdì 20 settembre, alle ore 18, scade anche il termine per le domande di partecipazione al concorso a 3 posti di Consigliere parlamentare della professionalità tecnica, con specializzazione in architettura, con specializzazione in ingegneria civile e ambientale e con specializzazione in ingegneria industriale”.

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml