DOPO il lavoro sul nuovo sistema operativo per smartphone alternativo ad Android, l’accordo per avere un servizio di mappe indipendente. Huawei ha siglato un patto con la società olandese TomTom per poterne usare il servizio di geonavigazione nello sviluppo di applicazioni per i suoi smartphone. Lo ha reso noto la stessa TomTom, secondo quanto riporta il sito del quotidiano olandese De Telegraaf.

La mossa arriva in seguito allo scontro tra Huawei e l’amministrazione Trump, che dal maggio scorso ha reso complicato per l’azienda cinese poter usare le app e i servizi di Google sui nuovi smartphone.

Le mappe digitali e i software di navigazione di TomTom andranno a supportare le applicazioni sviluppate per Huawei Mobile Services (Hms), l’ecosistema di app e servizi alternativo a quello di Google e su cui il colosso di Shenzhen ha annunciato, nei mesi scorsi, investimenti complessivi per un miliardo di dollari


“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA



Source link