Presto sarà online un nuovo strumento per orientarsi nel procelloso mare del mercato dell’energia. L’Autorità per l’energia elettrica e il gas Arera ha infatti comunicato che dal primo luglio si potrà accedere al Portale Consumi all’indirizzo https://www.consumienergia.it/portaleConsumi

Su questo sito ogni consumatore potrà consultare lo storico dei propri consumi sia per la luce che per il gas “in modo chiaro e fruibile”, garantisce l’Autorità, che spiega: “In questa prima fase il cliente potrà da subito visualizzare, anche mediante tabelle o grafici più intuitivi, i dati passati di consumo, le letture e le autoletture degli ultimi 12 mesi”. Dati che i clienti più scrupolosi potranno scaricare in formato accessibile per averli sempre con sé. 

Arera avverte però che non tutti i consumatori accederanno alla stessa quantità di informazioni: questo dipenderà sia dal tipo di contatore installato (in questo senso, si suppone che quelli di ultima generazione forniscano letture a getto continuo, cosa che non possono fare quelli più vecchi) e dalla frequenza con la quale gli operatori mettono le letture a disposizione del Sistema informativo integrato, il database per le informazioni dei clienti del mercato libero e del tutelato.

In questa operazione di trasparenza, che va a tutto vantaggio del cittadino, c’è però un neo: per entrare nel Portale Consumi bisognerà essersi dotati delle credenziali di Spid, l’identità digitale per accedere a tutti i servizi pubblici. “Si tratta di una inutile complicazione che rischia di vanificare l’utilità del servizio” spiega Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori, che però sottolinea come il portale sia “un’ottima notizia” e che la questione Spid non dipenda da Arera.

Una volta conosciuti nel dettaglio i propri consumi, il passaggio successivo dovrebbe essere quello di capire se stiamo pagando il giusto o, invece, potremmo risparmiare cambiando operatore. Arera ha già annunciato che nei prossimi mesi verrà creata una sinergia tra il Portale Consumi e il Portale Offerte che mette a confronto le tariffe dei gestori del libero e del tutelato. Fino ad oggi, infatti, il Portale Offerte dà la possibilità di fare una stima dei propri consumi, ma in futuro il calcolo della tariffa migliore verrà fatto sulla base di dati reali e affidabili.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml