TRE app per appuntamenti online sono state rimosse dagli store di Apple e Google dopo che la Federal Trade Commission statunitense (Ftc) ha segnalato che bambini di età inferiore ai 13 anni potevano iscriversi e usare i servizi proposti restando esposti a rischi per la salute e la sicurezza. La lettera di avvertimento era stata indirizzata alla società ucraina Wildec LLC cui fanno capo le applicazioni sotto accusa: Meet24, FastMeet e Meet4U.

Le app di dating, sviluppate senza tenere conto del regolamento Children’s Online Privacy Protection Act (Coppa), sono considerate a rischio perché non imponendo il limite di età per l’iscrizione, permettono facilmente ad adulti di contattare minori. Alcuni utenti, secondo l’Ftc, avrebbero segnalato di avere ad esempio 12 anni. Anche la privacy è risultata a rischio, visto che le app raccoglievano dati sensibili, come compleanni, email, foto e altri dati relativi alla geolocalizzazione. L’Ftc ha anche attivato un’allerta consumatori rivolta ai genitori richiamando l’attenzione sui possibili rischi dell’uso di app per dating online da parte dei minori di 12 anni.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica





Source link