MILANO Dopo una settimana di road show in giro per il mondo, Nexi restringe la forchetta di prezzo, e quindi la valutazione in vista di un prossimo sbarco a Piazza Affari. Stamani si sarebbe tenuta una riunione tra i vertici della società guidata da Paolo Bertoluzzo, i fondi e le banche azioniste, e le 13 banche d’affari che accompagneranno in Piazza Affari la più grande matricola del 2019.
 
Morale: il prezzo oscillera tra 8,5 e 10,35 euro per azione, dopo aver proceduto a un raggruppamento dei titoli. Si tratta di un intervallo di prezzo che valuta il gruppo tra 7,1 e 8,1 miliardi, compresi i 2,5 miliardi di passività che aveva a fine anno. Tuttavia il debito dovrebbe ridursi proprio grazie all’Ipo: una parte dell’offerta sarà fatta tramite la sottoscrizione di nuove azioni che dovrebbero portare dentro le casse della società 700 milioni, anche se una settantina di milioni verranno spesi nell’ambito del processo di quotazione, tra commissioni per il consorzio e altri costi di marketing. Dopo il collocamento il debito netto scenderà quindi a circa 1,7 miliardi.

Quella di Nexi si preannuncia come la più grande Ipo del 2019 in Italia. Soltanto pochi giorni fa, la società di gestione dei pagamenti – ex CartaSì -, aveva presentato domanda di ammissione alla quotazione sul Mercato Telematico Azionario, puntando al “mese di aprile” come periodo buono per avviare la vendita delle sue azioni.

Sulla quotazione si sono accesi anche i fari delle agenzie di rating, in questo caso per un possibile rialzo: Moody’s e Fitch apprezzano il fatto che i proventi dell’aumento di capitale potrebbero andare in gran parte a ridurre l’indebitamento. Moody’s ha messo sotto revisione il rating B1 di Nexi mentre Fitch il rating ‘B+’. Moody’s “riconosce che l’Ipo migliorerà il profilo di credito di Nexi”, ma il giudizio resterà legato, tra le altre cose, alla concentrazione di operazioni in un singolo paese e alle relative concentrazioni di clienti.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml