IN FRANCIA addestrano conigli poliziotti. Google lancia un nuovo servizio per parlare con i tulipani. Arriva il bagno a chiamata, un furgone che ti porta una toilette in caso di emergenza. E la paladina dell’ambiente Greta Thunberg? Tornerà a scuola, perché ha capito che infondo  “la crisi climatica è sotto controllo”. E’ tutto uno scherzo, naturalmente. Oggi, primo di aprile, tornano i consueti “pesci”, i più noti “april fools”, scherzi conosciuti in tutto il mondo.

Identikit di una bufala

In tempi di fake news e bufale che rimbalzano nel web fra social e sedicenti portali di informazione non è facile districarsi fra le false notizie false. I ricercatori dell’Università di Lancaster sostengono che un sistema c’è: hanno analizzato più di 500 ‘pesci’ pubblicati su oltre 370 siti scoprendo che questi,  rispetto alle notizie vere, “sono generalmente più brevi, hanno più parole uniche e frasi più lunghe, sono più facili da leggere, fanno riferimento a eventi vaghi in futuro, hanno più riferimenti al presente, sono meno interessati agli eventi passati, contengono meno nomi propri e usano più pronomi in prima persona”. Uno schema generale che potrebbe aiutare ad individuare alcuni “pesci”, proprio come quelli comparsi oggi, e di cui abbiamo raccolto i più curiosi e divertenti.

Lo scherzo di Greta: “Torno a scuola”

Qualcuno nei commenti si dice scioccato dalle sue parole, si chiede se sia impazzita, per poi ricredersi poco dopo ricordando che è il primo aprile. Sono centinaia i commenti di reazione alle parole della sedicenne svedese Greta Thunberg che sulle sue pagine social di prima mattina ha postato un messaggio in cui scriveva, “dopo aver parlato con i leader del mondo” di aver realizzato “che loro hanno la crisi climatica sotto controllo, hanno capito l’emergenza e sono pronti ad agire”. Di seguito altri due annunci: il primo è che a questo punto era pronta a tornare a scuola di venerdì smettendo il suo consueto sciopero per il clima, il secondo è che chiaramente era tutto falso. “Pesce d’aprile!”.
 

Agente coniglio

Qualità olfattive ineguagliabili, agilità e udito infallibile, capacità “investigative” anche 30 volte migliori di quelle dei cani: la polizia francese è pronta a reclutare una squadra di agenti coniglio. Con un tweet la “Police nationale” lancia il suo nuovo programma per reclutare conigli fra le forze di sicurezza. Più che conigli, pesci d’aprile, naturalmente.

 

Vernice lunare

 Se state pensando di cambiare auto, allora dovrebbe interessarvi il nuovo modello di Bmw con vernice lunare in grado di ricaricare le vetture elettriche con la sola luce della luna. Lo ha annunciato questo lunedì una filiale britannica della nota casa automobilistica tedesca precisando col sorriso che il prodotto non è proprio “del tutto pronto”. 

In termini di auto una vera e propria rivoluzione è poi quella presentata oggi da OnePlus, che dagli smartphone passa alle macchine con caratteristiche incredibili: una supercar elettrica, velocissima, da guidare con lo smartphone, che ognuno potrà progettarsi e stampare in 3D. Non è finita: le luci funzionano con la funzione “torcia” del telefonino e si carica con lo stesso caricabatterie del cellulare. Un consiglio, scrive l’azienda: meglio non essere troppo alti o sarà difficile entrarci. Il “pesce” è servito, così come per Suzuki, che finge di trasformare le sue auto più piccole in nuovi modelli “limousine”.

Gli scherzi di Google

Immancabile, il primo di aprile, il contributo di Google. Il noto motore di ricerca offre più spunti: da una versione giocabile del noto game “Snake” inserito all’interno di Google Maps e che sarà disponibile per una settimana sino al curioso Google Tulip, un tulipano che ti aiuterà a risolvere tutti i problemi, basterà fargli domande e lui risponderà. Poi c’è una curiosa app di Android che pulirà il vostro telefono non solo internamente, ma anche “esternamente!”.

 

Bagno a chiamata

“Profuma” di scherzo ma chissà che non diventi realtà l’idea lanciata in India da Ola: un bagno a chiamata. “Ti scappa? Chiama il bagno” recita in sunto lo slogan dell’azienda che propone, nel momento del bisogno, di prenotare un furgone tramite app: il mezzo arriverà subito, ovunque voi siate, ed è dotato di un confortevole bagno per gli imminenti bisogni.

Chi invece trasforma le notifiche in realtà è Duolingo, che propone scherzando notifiche in real-life: arriva direttamente il gufo verde della ditta a farvi compagnia.

In termini di pulsanti Roku mette in finta vendita il primo telecomando per cani, mentre i più fantasiosi promuovono sulla rete un particolare drone in grado di portare a spasso ovunque il vostro amico a quattro zampe. 

La maglia cangiante

Se il primo aprile in Rete si trovano davvero finte offerte poco credibili, come i voli da una sterlina di WebJet dal Regno Unito all’Australia, ce ne sono alcune che per un solo attimo potrebbero davvero ingannarci. Sono in tanti ad aver creduto (e cliccato) sulla prima “smart shirt”, maglietta ideata da ColourX e proposta su Snapdeal: grazie a una app si cambia il colore del proprio abbigliamento in 30 secondi. Le iscrizioni per prenotare la maglietta magica, non a caso, sono iniziate proprio oggi, 1 aprile.

Rilevatore d’altezza

Nel giorno degli scherzi la nota app di dating Tinder lancia il suo Height Verification Badge un sistema che verifica l’altezza dei suo utenti: ci si fa una foto vicino a un qualunque edificio famoso  e la app calcola l’altezza, in modo da non poter mentire “quando ci si scambiano informazioni”. Il portale Pornhub, sempre irriverente, propone invece una particolare bevanda per recuperare “i liquidi” dopo il sesso. Tra le tante curiosità di pura fantasia si contano poi gli assistenti “oleografici” di Nvidia, le strane playlist di Spotify e le cuffie per due persone (tutte da ridere) proposte da Jabra.

Il pesce rinoceronte

In tema animali davvero curioso il fotomontaggio apparso sulla pagina del progetto europeo Life Asap dove, in perfetto stile primo d’aprile, i ricercatori italiani annunciano di aver trovato nell’isola di Pianosa diversi diversi esemplari di pesce rinoceronte (Sigus aprilis). Massima allerta dunque per questa “specie aliena rinvenuta nel Tirreno”.

Gelato alla cipolla

Chiudendo la carrellata di scherzi, il cibo non poteva mancare: in Nuova Zelanda (e in molti ci hanno creduto) è appena stato lanciato un nuovo gelato industriale dal gusto di vaniglia e cipolla caramellata. In Italia invece lo scherzo provocatorio arriva dalla riviera romagnola: ecco in commercio la prima (finta) piadina aglio e limone. Lo slogan? “Con quel sapore lì, che t’innamori e che farà innamorare di te”. Buon morso e buon sorriso.

 

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica





Source link