ROMA –  Italo Treno fa il verso a X-Factor e convoca – per il 24 settembre a Milano – ragazze e ragazzi che ambiscono a un’assunzione per valutare curriculum e qualità. La compagnia ferroviaria assumerà 30 candidati per il ruolo di hostess e steward di stazione. Le selezioni avverranno durante il Talent Day che si svolgerà presso la sede milanese di Adecco, società specializzata nel collocamento.

I candidati che supereranno il colloquio in occasione del Talent Day del 24 settembre riceveranno immediatamente un attestato per partecipare al corso di formazione mensile che si terrà a Roma il prossimo ottobre. Vitto e alloggio per i partecipanti al corso fuori sede saranno a carico della compagnia.
 

Le sedi di lavoro per hostess e steward di stazione sono Roma, Milano, Napoli, Firenze, Venezia, Torino e Bologna. Per candidarsi basterà registrarsi entro il 6 settembre nella sezione “lavora con noi” del sito www.italospa.italotreno.it e partecipare alla prova preselettiva che consiste in una videointervista in inglese in cui bisognerà presentarsi in circa 2 minuti.

Soltanto i migliori 60 che supereranno la preselezione online saranno convocati al Talent Day milanese del 24 settembre al termine del quale Italo assumerà 30 candidati con contratto di somministrazione tramite l’agenzia per il lavoro Adecco.

Tra le competenze richieste da Ntv spicca la conoscenza della lingua inglese e di altre lingue straniere che in tal caso costituiranno requisito preferenziale. Per essere idonei, inoltre, non è indispensabile la laurea, ma è richiesto almeno il diploma. Importanti sono anche un’esperienza lavorativa di almeno 2 anni in ambito di vendita, servizi e accoglienza alla clientela, la disponibilità a lavorare su turni, avere un’ottima capacità comunicativa, di problem solving e attitudine alla vendita.

Infatti, le attività previste per gli steward e le hostess di stazione comprendono l’accoglienza viaggiatori in stazione, il servizio informativo e di supporto e ascolto dei viaggiatori e le attività di vendita dei prodotti commercializzati.

 

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo VerdelliABBONATI A REPUBBLICA



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml