MILANO – Lavorare meno, lavorare tutti. Sembra guardare a uno degli slogan più famosi degli anni ’60 e ’70 il neo presidente dell’Inps Pasquale Tridico. In una lezione sulle diseguaglianze nel capitalismo finanziario alla facoltà di economia della Sapienza, Tridico ha infatti sottolineato che “la riduzione dell’orario di lavoro, a parità di salario, è una leva per ridistribuire ricchezza e aumentare l’occupazione”.

“Siamo fermi in Italia all’ultima riduzione dell’orario dal 1969, – ha detto l’ex consigliere del ministro Di Maio – non ci sono riduzioni da 50 anni e andrebbe fatta. Gli aumenti di produttività vanno distribuiti o con salario o con un aumento del tempo libero. Con questa riduzione aumenterebbe l’occupazione”.

 

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml