Gentile lettrice,
si conferma che il combinato fra la L. 335/1995 e l’art. 20 c. 6 del D.l. 4/2019 consentirebbe il riscatto agevolato (a 5240 euro per ogni anno) anche per anni di studi ante 1996 a condizione che il soggetto opti per il metodo contributivo ai sensi della legge Dini (meno di 18 anni di contributi al ’95, almeno 15 anni di contributi complessivi di cui 5 localizzati post ’95). Per chi deve aderire a opzione donna l’operazione appare particolarmente conveniente visto che deve comunque convertire l’assegno al metodo contributivo. Si attende la pronuncia Inps attraverso una circolare dedicata.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml