MILANO – Continuano i disagi per i viaggiatori Ryanair a causa dello sciopero di piloti e personale di terra in Regno Unito e in Spagna. La protesta in Gran Bretagna è iniziata lunedì 2 settembre e durerà ancora oggi e domani mentre in Spagna la mobilitazione ha già interessato i primi due giorni di settembre e continuerà anche il 13, il 15, il 20, il 22, il  27 e il 28 settembre.

La compagnia aerea non ha fornito un elenco completo dei voli cancellati ma ricorda che è possibile verificare eventuali aggiornamenti direttamente dalla pagina dedicata sul sito. Per quanto riguarda la giornata di martedì, con una nota pubblicata sul proprio sito e aggiornata alle 13,30, il vettore ha fatto sapere che “tutti i voli da e per il Regno Unito sono partiti regolarmente” e che “non si attende alcun tipo di interruzione nel resto della giornata a causa dello sciopero”.

Per quanto riguarda la protesta in Spagna, ieri Ryanair aveva spiegato che nelle prime due giornate di mobilitazione il 98% dei voli in programma era decollato regolarmente e che nessuna cancellazione era legata allo sciopero. Nei giorni precedenti, i media spagnoli aveno parlato di 14 voli cancellati dalla compagnia l’1 e il 2 settembre.
 

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo VerdelliABBONATI A REPUBBLICA



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml