Purtroppo da luglio 2020 salvo rinvii effettivamente il mercato tutelato cessa e si dovrà scegliere un fornitore all’interno del mercato libero. Per chi non lo farà la scelta sarà fatta da altri all’interno del mercato di salvaguardia che prevede l’assegnazione ad un fornitore che si è aggiudicato tali contratti. Il consiglio è di studiare con attenzione le diverse proposte e non accettare passivamente le proposte di sedicenti esperti “porta a porta”.
 
 
*Avvocati dei Consumatori (www.avvocatideiconsumatori.it)
 
 

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo VerdelliABBONATI A REPUBBLICA



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml