MILANO – Il cda di Italgas ha approvato i conti del primo semestre che vedono ricavi totali pari a 609,4 milioni di euro (+2,3%), un ebit di 241,6 milioni (+8,3%) e un utile netto di 166,2 milioni (+10,3%) a fronte di investimenti tecnici nel periodo che hanno raggiunto quota 317,7 milioni (+39,4%). L’ebitda è arrivato a 433,9 milioni (+2,3%) e l’indebitamento finanziario netto si attesta a 3,858 miliardi.

“Anche il primo semestre 2019 ha evidenziato risultati di rilievo – ha commentato l’amministratore delegato Paolo Gallo – Tutti i principali indicatori economici sono in aumento rispetto allo scorso anno e in linea con gli obiettivi del piano industriale, a conferma dell’impegno volto a garantire agli azionisti ritorni crescenti e sostenibili.  L’andamento in Borsa del titolo, che ha superato la soglia dei 6 euro e ha spinto la capitalizzazione della società oltre i 5 miliardi rispetto ai 3,2 di quando è ritornata alle quotazioni di Borsa, testimonia l’apprezzamento del mercato per la determinazione con cui continuiamo a coniugare crescita ed efficienza”.

SEGUI IL TITOLO

Il manager ha sottolineato “l’ulteriore impulso agli investimenti”, dato “destinandoli in gran parte allo sviluppo e alla gestione della rete, con un importante focus sulla realizzazione delle reti di distribuzione in sardegna, dove abbiamo già posato oltre 200 chilometri di nuove condotte e generato oltre 600 posti di lavoro nell’indottò. La trasformazione digitale dell’azienda – ha concluso Gallo – prosegue a ritmi serrati su tutti i fronti indicati nel piano strategico: oltre 450 nuove reti digitali saranno completate nel 2019, abbiamo quasi raggiunto il 70% di smart meter installati”.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica



http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml